Nuovi Prodotti

Nuovi Prodotti

  • Anello in Argento con Pietra Idrotermale **Pezzo Unico**

    48,00 €
  • Anello in Argento con Pietra Idrotermale **Pezzo Unico**

    48,00 €
  • Anello in Argento con Pietre Idrotermali **Pezzo Unico**

    56,00 €

 IL DIAMANTE

L'acquisto di un diamante è un momento importante e, generalmente, comporta un impegno economico che deve essere affrontato con la necessaria serenità. HappyGold®  vi presenta questo frammento di eternità, offrendovi alcune sintetiche informazioni che vi permetteranno di effettuare l'acquisto con maggiore tranquillità.

CHE COS'E' UN DIAMANTE ?

Il diamante, vero frutto della terra, è costituito da carbonio puro, in gemma, cristallizzato in forma cubica. Ciò che conferisce al diamante la sua rarità non è quindi l'elemento che lo costituisce, il carbonio, abbondante in natura, ma le particolari condizioni di temperatura e pressione che ne provocano la genesi.
Basti considerare che un un materiale comune come la grafite è anch'essa costituita da carbonio, e differisce dal diamante solo per la forma di cristallizzazione : cubica per il diamante, esagonale per la grafite. Il diamante grezzo non si presenta praticamente mai con facce levigate, nella forma tipica della cristallizzazione, e sono necessarie laboriose operazioni di taglio e levigatura per ottenere le qualità indispensabili ad una pietra preziosa.

QUALI SONO LE SUE CARATTERISTICHE ? 

Il diamante è durissimo, una fra le più dure sostanze conosciute. Il suo stesso nome deriva dal latino diamans-diamantis a sua volta derivato dal greco adàmas-adàmantos : indomabile, inalterabile, invincibile. Non è però infrangibile e, di conseguenza, ricordate che un colpo malamente assestato può mandarlo in frantumi. Quindi il diamante è estremamente raro ed è l'oggetto più duro esistente in natura : questo sarebbe sufficiente a farne un ornamento così ambito e prezioso ? Probabilmente no. Nel diamante infatti si celano altri tesori, costituiti dalle caratteristiche ottiche, che gli conferiscono il suo irresistibile e magico fascino. Un raggio di luce che lo attraversa, viene deviato dalla sua direzione originaria: è il fenomeno della rifrazione. Il coefficiente di rifrazione del diamante è 2,41, il più alto fra tutte le pietre preziose. Questa caratteristica, opportunamente esaltata con un taglio adeguato, rende il diamante eccezionalmente luminoso, fino al punto che un raggio di luce può riemergere dalla stessa faccia da cui è entrato.  
Altra proprietà ottica del diamante è l'alto grado di dispersione, cioè la notevole capacità di scomporre la luce nei colori dello spettro. Questa caratteristica fa scintillare la gemma e le opportune sfaccettature ottenute con il taglio, mettono in risalto questo fenomeno, detto gioco di luci. Attenzione però! Alcuni materiali che imitano il diamante sono riconoscibili, paradossalmente, proprio perché mostrano un gioco di luci troppo marcato.

DOVE VENGONO ESTRATTI I DIAMANTI ?

La produzione di diamanti grezzi è stata per lungo tempo riservata all'India. L' Africa è attualmente il principale produttore di diamanti per gioielleria (miniere De Beers, Kimberley, Wesselton, Dutolispan, Blumfontain, Jagersfontein). Giacimenti si trovano anche in Brasile, Siberia, Urali, Venezuela, Australia, India, Guyana. E' utile sottolineare un dato interessante : della produzione annua mondiale, solo un 15-20 % è costituito da gemme di caratteristiche adeguate alla gioielleria, il resto viene utilizzato per lavorazioni industriali.


LE 4 C

Alcuni diamanti sono più rari di altri ed è la migliore combinazione delle 4C a determinare il maggior pregio e valore e di conseguenza il costo

CUT (taglio)

Questa è senz’altro la più importante delle 4C, poiché più alta è la qualità del taglio, migliore è la combinazione tra brillantezza e fuoco della pietra. Il taglio è anche l’unica caratteristica direttamente influenzata dall’uomo. La fase del taglio è fondamentale per esaltare le caratteristiche del diamante, ed è il taglio che conferisce la forma alla pietra preziosa. Ricordate quindi di non confondere la gemma (diamante) con il tipo di taglio (per esempio brillante). I maggiori centri per la lavorazione si trovano ad Amsterdam, Anversa, Israele, Stati Uniti, Germania, Francia. Vedremo in seguito che il taglio, pur soggetto anch'esso a determinazioni qualitative e quantitative, è la caratteristica più suscettibile ad un margine di variabilità nella sua valutazione.

COMPORTAMENTO DELLA LUCE NEL DIAMANTE

Il taglio è ciò che permette al diamante di sprigionare la massima quantità di luce.

comportamento-luce

1) • Se il padiglione è poco profondo, la luce esce prima che possa essere riflessa

2) • In un diamante tagliato correttamente, la luce viene rifratta e dispersa al suo interno e come tale viene successivamente riflessa da una faccetta all’altra del padiglione fino a raggiungere l’esterno della pietra attraverso la corona e la tavola, sottoforma di luce bianca e di lampi di luce di ogni colore.

3) • Se un diamante viene tagliato con un padiglione troppo profondo una parte della luce si perde dopo la prima riflessione all’interno, ucscendo dalla parte opposta del padiglione stesso

taglio-diamanti

COLUR (colore)

Il colore è sicuramente la caratteristica più soggettiva in quanto persone diverse preferiscono toni di colore diverso. La gamma di colore dei diamanti varia da bianco ghiaccio a bianco caldo. I diamanti sono classificati in base ad una scala stabilita dal "Gemological Institute of America" (GIA) che va da D (incolore) a Z. La valutazione del colore di un diamante a scopo di classificazione è ottenuta misurando il grado di avvicinamento all’assenza totale di colore. Questi diamanti sono molto rari, mentre la maggior parte mostrano tonalità quasi impercettibili di giallo. La lettera D si riferisce alle pietre perfettamente incolori, le più rare e costose. Di seguito abbiamo il colore E (bianco eccezionale), F (bianco extra +), G (bianco extra), H (bianco), I-J (bianco leggermente colorito), K-L (bianco colorito), M-N-O-P-R-S-Z (colorito). La valutazione del colore di un diamante a scopo di classificazione è ottenuta misurando il grado di avvicinamento all’assenza totale di colore. Questi diamanti sono molto rari, mentre la maggior parte mostrano tonalità quasi impercettibili di giallo.

colore-diamante.png

CLARITY (purezza)

Non esistono al mondo due diamanti uguali. Ognuno possiede una sua precisa identità dovuta alla presenza di piccoli cristalli di diversa natura rimasti imprigionati durante il processo di cristallizzazione. Si chiamano inclusioni e sono delle disomogeneità strutturali che vengono considerate delle “impronte naturali”. Il loro numero, colore, dimensione e posizione determinano il grado di purezza del diamante. Tuttavia, la maggior parte delle inclusioni non sono visibili ad occhio nudo: occorre una lente a dieci ingrandimenti e l’occhio esperto del gioielliere.

purezza-diamante

CARAT (carati)

Il peso dei diamanti, come quello delle altre gemme, si esprime in carati. La parola ha origine dall’antichità quando si usavano i semi del carrubo, dal peso sorprendentemente regolare, per pesare le gemme. Attualmente il carato è una unità di misura decimale che corrisponde a 1/5 di grammo, suddiviso in 100 punti. Ecco alcuni esempi che mostrano la grandezza approssimativa dei diamanti.

misura-diamante.jpg

LA "QUINTA C"

Nel settore della gioielleria la fiducia della clientela riveste un valore particolare, da coltivare e conservare con la massima attenzione.
Per questo HappyGold® di Calonici Stefano, accompagna ogni gioiello con un certificato di garanzia che ne attesta le caratteristiche.


Inoltre HappyGold® garantisce che tutti i diamanti utilizzati per realizzare i propri gioielli, sono stati acquistati attraverso canali legittimi non invischiati in conflitti di guerra, in osservanza con le Risoluzioni delle Nazioni Unite, garantisce inoltre che questi diamanti hanno avuto una transazione economica corretta, sulla base di sue conoscenze personali e/o garanzie scritte del fornitore di questi diamanti.


Una considerazione importante è che tutti gli acquisti che fate per voi o per la casa, perdono valore negli anni man mano che li usate. Il vostro diamante, invece, mantiene il suo valore e, come l'amore, può diventare sempre più prezioso nel tempo, scegliete quindi con cura il vostro gioiello sia per il design, che per la grandezza della pietra.

Per festeggiare ogni occasione speciale, come il fidanzamento, il matrimonio, un anniversario o un semplice pensiero sciegliendo un diamante troverete sicuramente il gioiello giusto adatto ai vostri gusti e alla vostra disponibiltà, i diamanti infatti sono disponibili in una gamma decisamente ampia di prezzo, e troverete sicuramente quello che soddisferà le vostre esigenze, sicuri di regalare, o regalarsi, un ricordo eterno, perché un "Diamante è per sempre".